BENVENUTO

Sito  web istituzionale del Comune di Cardeto 
Via Milite Ignoto, 67 CAP 89060 CARDETO (RC)
Contatti: telefono 0965343012 Fax 0965343360
POSTA ELETTRONICA ISTITUZIONALEprotocollo.cardeto@asmepec.it 

Albo Pretorio on-line

Albo Pretorio on-line

Posta Elettronica Certificata

PEC

Fatturazione Elettronica

Amministrazione trasparente

Amministrazione trasparente

Cambio di residenza in tempo reale

DECERTIFICAZIONE

Decertificazione Art. 15 L.183/2011

POLITICHE SOCIALI

POLITICHE SOCIALI

Elenco esiti e graduatorie

ESITI E GRADUATORIE IN PRIMO PIANO

accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Relazioni con il pubblico

Scrivi al comune

 

TEL. FAX EMAIL

S.U.A.P.

S.U.A.P.

Gruppo Comunale di Protezione Civile

protezione civile nazionaleGruppo Comunale Protezione Civile

Iposta Unica Comunale (IUC)

Imposta Unica Comunale (IUC)

REFERENDUM

REFERENDUM ABROGATIVO

PATTO DEI SINDACI

Patto dei Sindaci

Fotogallery

    Cardeto

Le e-mail del Comune

 

sindaco@comune.cardeto.rc.it
segreteria@comune.cardeto.rc.it
finanziario@comune.cardeto.rc.it
anagrafe@comune.cardeto.rc.it
tecnico@comune.cardeto.rc.it
amministrativo@comune.cardeto.rc.it
vigilanza@comune.cardeto.rc.it
urbanistica@comune.cardeto.rc.it
suap@comune.cardeto.rc.it

 

RSS di Ultima Ora - ANSA.it


 « Qui perenne è l'aprile ed ingemmata

 Ride di gigli e rose ogni pendice,

D'un zeffiro vital l'aura felice

Rinverde ognor la sponda innamorata;

 Il cielo,a cui bella innocenza é grata,

Il nembo affrena,e la saetta ultrice;

Di queste balze eterna abitatrice

 

Erra Amistade e in queste balze è nata.

Il campo aprico, la salvetta,il rio,

L'argenteo fonte,l'augellin loquace,

L'ombrosa valle,il rorido pendio;

 Se il giorno splende,e se la notte tace,

Suonano ognor con lene mormorio;

Hanno il nido tra noi Virtude e Pace. »

 

(Cardinale Luigi Tripepi -

poesia Cardeto, mia patria.)

 

 

In Primo Piano

AVVISO PUBBLICO SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA - SIA AGGIORNAMENTO CRITERI

INPS SIASostegno all'inclusione Attiva ( SIA) : sostegno economico alle famiglie - Modalità e modello per l'invio delle domande

Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un beneficio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate nelle quali almeno un componente sia minorenne oppure sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.

COME SI RICHIEDE IL SIA

La richiesta del beneficio viene presentata da un componente del nucleo familiare al Comune mediante la compilazione di un modulo (predisposto dall'Inps) con il quale, oltre a richiedere il beneficio, si dichiara il possesso di alcuni requisiti necessari per l'accesso al programma. Nella valutazione della domanda, inoltre, si tiene conto delle informazioni già espresse nella Dichiarazione Sostitutiva Unica utilizzata ai fini ISEE. È importante quindi che il richiedente sia già in possesso di un'attestazione dell'ISEE in corso di validità al momento in cui fa la domanda per il SIA.

REQUISITI

·         essere cittadino italiano o comunitario o suo familiare titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;

·         essere residente in Italia da almeno 2 anni;

Requisiti familiari: presenza di almeno un componente minorenne o di un figlio disabile, ovvero di una donna in stato di gravidanza accertata (nel caso in cui sia l'unico requisito familiare posseduto, la domanda può essere presentata non prima di quattro mesi dalla data presunta del parto e deve essere corredata da documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica);

Requisiti economici: ISEE inferiore o uguale a 3mila euro;

Non beneficiare di altri trattamenti economici rilevanti: il valore complessivo di altri trattamenti economici eventualmente percepiti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale, deve essere inferiore a euro 600 mensili;

Non beneficiare di strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati: non può accedere al SIA chi è già beneficiario della NASPI, dell'ASDI o altri strumenti di sostegno al reddito dei disoccupati;

Assenza di beni durevoli di valore: nessun componente deve possedere autoveicoli immatricolati la prima volta nei 12 mesi antecedenti la domanda oppure autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc o motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc immatricolati nei tre anni antecedenti la domanda;

 Valutazione multidimensionale del bisogno: per accedere al beneficio il nucleo familiare del richiedente dovrà ottenere un punteggio relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno uguale o superiore a 45 punti. La valutazione tiene conto dei carichi familiari, della situazione economica e della situazione lavorativa. Sono favoriti i nuclei con il maggior numero di figli minorenni, specie se piccoli (età 0-3); in cui vi è un genitore solo; in cui sono presenti persone con disabilità grave o non autosufficienti. I requisiti familiari sono tutti verificati nella dichiarazione presentata a fini ISEE. La scala attribuisce un punteggio massimo di 100 punti che viene attribuito sulla base di precisi criteri.

 Entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione delle domande, i Comuni inviano all'Inps le richieste di beneficio in ordine cronologico di presentazione, indicando il codice fiscale del richiedente e le informazioni necessarie alla verifica dei requisiti. Entro tali termini svolgono i controlli ex ante sui requisiti di cittadinanza e residenza e verificano che il nucleo familiare non riceva già trattamenti economici locali superiori alla soglia (600 euro mensili).

 Entro i successivi 10 giorni l'Inps:

  • controlla il requisito relativo ai trattamenti economici (con riferimento ai trattamenti erogati dall'Istituto), tenendo conto dei trattamenti locali autodichiarati; controlla il requisito economico (ISEE≤3000) e la presenza nel nucleo di un minorenne o di un figlio disabile;
  • attribuisce i punteggi relativi alla condizione economica, ai carichi familiari, alla condizione di disabilità (utilizzando la banca dati ISEE) e alla condizione lavorativa e verifica il possesso di un punteggio non inferiore a 45;
  • in esito ai controlli, trasmette ai Comuni l'elenco dei beneficiari e invia a Poste italiane (gestore del servizio Carta SIA) le disposizioni per l'erogazione del beneficio​, riferite al bimestre successivo a quello di presentazione della domanda.

I Comuni verificano nelle modalità ordinariamente previste dalla ​disciplina vigente (articolo 71 del Testo Unico sulla documentazione amministrativa, d.p.r. 445/2000) il possesso dei requisiti autocertificati dai richiedenti, tenuto conto dei controlli già effettuati dall'Inps oltre che dai Comuni medesimi nella fase istruttoria.

Poste invia le comunicazioni ai cittadini per il ritiro della Carta SIA.

IL PROGETTO DI ATTIVAZIONE SOCIALE E LAVORATIVA

Entro 60 giorni dall'accreditamento del primo bimestre (entro 90 giorni per le richieste presentate fino al 31 ottobre) i Comuni, coordinati a livello di Ambiti territoriali, predispongono il progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa, che viene costruito insieme al nucleo familiare sulla base delle indicazioni operative fissate a livello nazionale dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali d'intesa con le Regioni.

I benefici

Il beneficio economico (da 80 a 400 euro mensili, secondo il numero dei componenti il nucleo familiare, erogati attraverso una carta di pagamento elettronica) è concesso bimestralmente e dura un anno. L'erogazione del beneficio viene attivata dal bimestre successivo a quello di presentazione della domanda; pertanto, per potervi accedere già dal primo bimestre (novembre-dicembre 2016), i cittadini avranno tempo fino al 31 ottobre 2016 per presentare la domanda. Non è comunque prevista una scadenza per la presentazione delle domande, che potranno quindi essere presentate anche nei bimestri successivi.

Il soggetto fruitore potrà presentare domanda dal 2 settembre 2016 mediante compilazione di apposito modulo INPS e consegna all’ufficio Protocollo del Comune di Cardeto.

Il modulo è scaricabile  dal sito on-line del Comune di Cardeto, dal sito INPS, oppure potrà essere ritirato  presso  l’ufficio Affari Generali del Comune di Cardeto, che rimarrà a disposizione per qualsiasi tipo di informazione e/o chiarimenti anche telefonicamente al numero 0965343012 interno 1.

L’Ufficio Affari Generali acquisita l’istanza effettuerà l’istruttoria per l’ammissione della domanda. Responsabile del procedimento Istruttore amministrativo Scuncia Antonio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carta SIA – Sostegno per l’Inclusione Attiva – 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze con il decreto del 16 marzo 2017 ( pubblicato sulla G.U. n. 99 del 29/04/2017)  ha aggiornando i criteri di accesso per il programma SIA (sostegno per l’inclusione attiva) per il 2017.
Le modifiche contemplate nel decreto interministeriale riguardano i criteri di accesso per l’ottenimento della Carta SIA:

-        la soglia del requisito relativo alla valutazione multidimensionale del bisogno si abbassa da 45 punti a 25 punti;

-        gli eventuali ulteriori aiuti economici di cui si usufruisce non devono superare i 600 € mensili, ma vengono elevati a 900 € in caso di presenza nel nucleo familiare di persona non autosufficiente;

-        in merito al non possesso di veicoli, vengono esclusi gli autoveicoli o motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore di persone con disabilità;

-        al nucleo familiare composto da un solo genitore e figli minorenni vengono corrisposti ulteriori 80 € mensili.

Gestione delle domande respinte in applicazione dei criteri del Decreto 2016.

 

L’articolo 6, comma 2, del Decreto 2017 contiene una norma transitoria relativa a coloro che si sono visti respingere, prima dell’entrata in vigore del predetto Decreto, la domanda di SIA, in virtù del mancato soddisfacimento di uno o più dei requisiti oggetto di modifica da parte della novella del 2017.

Pertanto, l’INPS provvederà a rielaborare d’ufficio, con verifica dei requisiti al 30 aprile 2017 in base ai nuovi criteri, tutte le domande presentate entro il 29 aprile 2017, che siano state rigettate esclusivamente per effetto dell’applicazione di uno dei criteri modificati dal Decreto 2017 (si veda il paragrafo 2 della presente circolare).

 

Al fine di evitare duplicazioni delle domande, i Comuni sono invitati a non far ripresentare domanda di SIA ai componenti dei nuclei che si trovino nella situazione sopra descritta.

 

 VISUALIZZA/SCARICA MODELLO DOMANDA SIA 2017 V2MODELLO DOMANDA SIA V2

 

VISUALIZZA/SCARICA CIRCOLARE INPS 86/2017CIRCOLARE INPS 86/2017

 

SIA-COM

Tutte le variazioni della situazione lavorativa e reddituale dei componenti il nucleo familiare beneficiario, rispetto a quanto rilevato nella Dichiarazione ISEE in corso di validità alla data di presentazione della domanda per il SIA e intervenute durante l’erogazione della misura, devono essere comunicate all’INPS mediante il modello SIA-com  entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, pena la decadenza dal beneficio.

 

VISUALIZZA/SCARICA MODELLO DOMANDA SIA 2017 V2MODELLO DOMANDA SIA-com

indietro

In primo piano

Bando per la concessione delle agevolazioni a favore delle utenze domestiche TA.RI. per l’anno 2017 in situazione di disagio economico sociale

INPS SIASostegno all'inclusione Attiva ( SIA) : sostegno economico alle famiglie - Modalità e modello per l'invio delle domande

Innalzamento soglia ISEE per accesso al bonus,

con un valore non superiore ad € 8.107,50 -

Comune di Cardeto - Via Milite Ignoto, 67 - 89060 - CARDETO (R.C.) 

        Tel. 0965343012 - Fax 0965343360 - Codice Fiscale 80009020803 

                   (Note Legali)            ( Privacy)     (Elenco Siti tematici)

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.355 secondi
Powered by Asmenet Calabria